Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Luciano Gaucci in Riviera

San Benedetto del Tronto | Ha incontrato la squadra e i tifosi. Non potevano mancare gli strali contro i "nemici" Amministrazione Comunale e stampa.

Et voilà, Luciano Gaucci. Il patron romano è piombato  ieri a San Benedetto, con qualche ora di ritardo, il tam tam dei tifosi, attraverso gli sms, indicava la presenza per mercoledì sera, per spronare Aprea e compagni a conquistare una bella vittoria nel difficile match di domenica contro il Martina.

Ma non solo. Gaucci è giunto in Riviera per rassicurare i tifosi rossoblù sulla sua permanenza nella società di Viale dello Sport e sull'inesistenza di cordate che sarebbero pronte a rilevare il club.

Continuando la sua "guerra" personale con gli organi di informazione (squadra e dirigenti sono in silenzio stampa da ben tre mesi), sor Luciano ha però rilasciato qualche dichiarazione in una video intervista apparsa sul sito Internet della Samb.

"Il bilancio sul cammino della squadra è positivo – afferma Gaucci – I ragazzi stanno migliorando la classifica e noi stiamo facendo di tutto per rinforzarla. Prima della chiusura del mercato giungerà a San Benedetto qualche giocatore importante. Ho parlato con la squadra e tutti i ragazzi sono vogliosi di raggiungere i play off per poter tentare la scalata alla serie B. Speriamo quest'anno di riuscire a fare meglio della scorsa stagione". Poi Gaucci punta l'indice contro l'amministrazione comunale e la stampa.

"Stiamo lavorando in mezzo a tante difficoltà – continua il patron romano – Qualcuno sta facendo il male a questa società e squadra, che sono dei tifosi e del popolo di San Benedetto. Non sono di proprietà della famiglia Gaucci, che delle due componenti ha solo la reggenza temporale e temporanea. Quindi non ci sono situazioni dove io sia il padrone della Samb che fa quello che vuole. La stampa non è serena. Anche l'amministrazione comunale non aiuta questa società e squadra. Chi ci viene contro poi alla fine dovrà rendere conto ai cittadini e non certo a me".   

Secondo alcuni presenti Gaucci avrebbe promesso Capparella e Scandurra, o almeno uno dei due, ai tifosi, in aggiunta ai giocatori già arrivati.

29/01/2004





        
  



3+2=

Altri articoli di...

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji