Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Auguri velenosi

| Per voi stappo uno champagne spumeggiate di sincera cattiveria. Comunque un augurio di buon 2004 a tutti, politici compresi.

di Veleno

Ecco il 2004. Mi sovviene spontaneo un desiderio di saluto e di augurio. Il primo,  quello spontaneo, è per i nostri lettori. Poi ne facciamo alcuni, meno spontanei, ma non per questo meno sinceri, a chi nel corso dell'anno ha avuto modo di essere al centro delle nostre attenzioni e ha dovuto subire i nostri punzecchiamenti.

Ad esempio al nostro sindaco Martinelli. Lanciamo un augurio affinché nel 2004 realizzi il suo Piano-idea, la cui approvazione da parte del consiglio comunale è stata festeggiata con fiumi di champagne. Un parto difficile conclusosi felicemente con il contributo di un grande ginecologo. Però ad essere sinceri non ho ancora capito di cosa si tratta, e stento anche a comprendere il significato di piano. Ha forse il significato di un'idea che va piano? Cioè che si muove lentamente e forse anche cautamente? E' possibile. Sarebbe un modo per far ingoiare lentamente alla palude azzurra un provvedimento approvato con lo spauracchio del "mi riprendo il pallone e non giochiamo più". Oppure è intesa nel senso di "idea progettuale". Ho la sensazione, vista l'aria che tira nella maggioranza, che sia giusta la prima interpretazione.

Un augurio anche al presidente della provincia Colonnella, affinché riesca finalmente a fare quel benedetto buco. No, no, no, non sto parlando affatto di bilanci. Per quelli bastano e avanzano Cirio, Parmalat e le società di calcio. Parlo del tormentone di Croce di Casale. Che il 2004 sia l'anno buono. E già che ci siamo ci congratuliamo con lui per la tempestività di come appronta i lavori per i grandi investimenti fatti dalla provincia. A parte il traforo di Croce di Casale, un esempio su tutti è la ristrutturazione dell'Alberghiero di San Benedetto. Anziché far avviare i lavori in estate, quando i ragazzi erano in vacanza, ha scelto, giustamente, di far coincidere l'inizio dei lavori con l'inizio delle lezioni.

Perché giustamente? Perché è semplicemente una scelta educativa. Così i ragazzi, patendo il freddo per il mancato funzionamento dei termosifoni, sopportando i vari allagamenti delle aule, rischiando che qualche bullone, o trave, finisse sulle loro teste, ascoltando le lezioni al ritmo dei trapani, hanno assimilato la situazione contingente come metafora della vita e si sono temprati per le future avversità. Bravo presidente.

Un augurio anche a Sor Luciano, il presidentissimo della Samb...per interposta persona. Ha capito finalmente che deve inforcare uno dei suoi ronzini da corsa e andarsene. Quei cattivacci e grezzoni degli Ultras non lo amano più. Visto che anche gli Ultras perugini gli hanno messo le corna, gli auguriamo di andare... in A con il Catania, ormai la sua prediletta. Cosa vuole caro superpresidente, soddisfare tre "amori" non è facile, specialmente ad una certa età.  Si accontenti della vulcanica e passionale Catania.

Un augurio anche a Sestri per la realizzazione del piano spiaggia.
Il disegnino che ha mostrato l'assetto della futura spiaggia di San Benedetto del Tronto. E' carino, sulla carta. In realtà anch'esso è un piano, cioè andrà lento,anzi sarà un lento che i concessionari di spiaggia vorranno danzare, avvinghiati a lei, in un passionale ballo della mattonella. Stia attento ai "succhiotti" sul collo. Potrebbe essere vampirismo.

Auguriamo un felice 2004 al Premio Tascabile, affinché finisca di essere tascabile, cioè di pensare sempre alla... saccoccia; altrimenti i personaggi, che nelle intenzioni degli organizzatori, dovrebbero lanciarlo nel giro dei premi nazionali, poi se la filano con tante scuse...pretestuose. Siamo nell'era del business. Tanto soldi, tanto successo.

Tanti auguri al premio Bizzarri e a Piccioni affinché nel 2004 incontrino anche politici di questa destra martinelliana che capiscano di cinema, e dei politici di sinistra che non remino contro quando non sono loro a raccogliere i consensi di un buon festival. Il Bizzarri è un momento culturale importante per tutti i sambenedettesi. Non si vive di soli Piani.

Un augurio anche a chi non abbiamo mai stuzzicato per ossequiosa riverenza, "Lu Campanò". Che tutta la redazione possa scivolare e cadere nella piscina del film "Cocoon".

Ho sputato abbastanza veleno? Si, infatti ora sto meglio.

Buon 2004.

04/01/2004





        
  



4+4=

Altri articoli di...

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji