Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Papa Francesco incontra le comunità colpite dal sisma

Roma | Il Santo Padre, le ha incontrate presso l’Aula Paolo VI, in Vaticano. Il Presidente della Regione Marche Ceriscioli: “Giornata speciale”.

Nella mattinata di giovedì 5 gennaio, Papa Francesco ha incontrato ed accolto presso l'Aula Paolo VI, in Vaticano (la sala progettata da Pierluigi Nervi, nella quale è posta la Resurrezione, opera realizzata dallo scultore marchigiano Pericle Fazzini), le comunità colpite dal terremoto.

Ricostruire i cuori, ancor prima delle case; ricostruire il tessuto sociale ed umano; orgoglio per i parroci "pastori che non hanno abbandonato il loro gregge e che non sono fuggiti davanti al lupo"; ricominciare, non lasciandosi amareggiare dalle ferite del cuore; ricominciare, ma senza perdere la capacità di sognare; confidare in Dio e nella Speranza che da lui proviene: questi, solo alcuni dei temi e dei passi del toccante intervento e discorso - come spesso capita "a braccio" - del Santo Padre

"Un bel modo di iniziare il nuovo anno" - ha detto il Presidente Luca Ceriscioli.
"Il 2017," - ha detto Ceriscioli - "sarà molto impegnativo perché la ricostruzione non è più semplice dell'emergenza; anzi, i cittadini, nel tempo, sono sempre più provati da quello che è successo, e quindi serve ancora più energia per restituire serenità e forza alla nostra Comunità. Il messaggio del Papa, l'accoglienza che ha riservato ai cittadini, alle popolazioni, alle istituzioni dei Territori colpiti dal terremoto, è un atto di grandissima vicinanza che ci aiuta a tenere alto lo spirito e il cuore, con cui affrontare quello che ci aspetta.
Il Papa, vuole essere vicino non solo a parole ma anche nei fatti, con la propria presenza, oggi a Roma tutti insieme e domani, di nuovo, nei territori colpiti dal sisma.
Questa iniezione di fiducia, ci aiuterà nel duro lavoro che porteremo avanti nel rispetto delle responsabilità di ognuno. Eravamo insieme tutte le Regioni, con il Commissario, con il Direttore del Dipartimento di Protezione Civile, i Sindaci delle Città delle quattro Regioni colpite e tanti cittadini che ho visto salutare in lacrime il Papa: una comunità, che si è ritrovata in una giornata speciale
".

 

05/01/2017





        
  



3+2=

Altri articoli di...

Fuori provincia

28/03/2017
Nasce il Coordinamento Regionale a sostegno della candidatura di Matteo Renzi a Segretario PD (segue)
26/03/2017
Cristina Messora in mostra (segue)
24/03/2017
Inserimento Lavorativo dei Giovani nelle Marche: “Garanzia Giovani e Alternanza Scuola Lavoro" (segue)
23/03/2017
Incendio di una auto a Montegranaro (segue)
22/03/2017
Dipendenze, nelle Marche cresce l’uso di Alcol, Droga e Gioco Patologico (segue)
20/03/2017
Autorità Portuale Mare Adriatico Centrale: Giulio Piergallini componente del Comitato di Gestione (segue)
17/03/2017
Por Marche Fesr 2014-2020, per il sostegno allo sviluppo di start up: pervenute 111 domande (segue)
16/03/2017
Psr Marche: la Giunta Regionale approva linee guida per attuazione Progetti Integrati Locali (segue)

Cronaca e Attualità

28/03/2017
Illustrate le procedure aggiornate del Sistema di Protezione Civile Regionale (segue)
28/03/2017
Ascoli Piceno: nasconde droga nel pacchetto di sigarette, quarantenne arrestato dai Carabinieri. (segue)
28/03/2017
Palmiro Merli sul dibattito relativo all’Ospedale: “Non buttiamo il bambino con l’acqua sporca” (segue)
28/03/2017
“Ludopatie e dipendenze da Social”: un convegno, per capire come fronteggiare l’emergenza (segue)
28/03/2017
Vacanze in Montagna ed alle Terme per gli Anziani (segue)
27/03/2017
Il sistema di emergenza urgenza sanitario: 25 anni dopo (segue)
27/03/2017
La Banca di Ripatransone ha deciso di aderire al Gruppo Bancario di Iccrea Banca (segue)
27/03/2017
Spaccio di sostanze stupefacenti: Carabinieri arrestano un ascolano ed un afgano. (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Le opere di Messora alla libreria Del Monte

La natura dell'appennino modenese diventa lo scenario dei quadri in mostra

Andrea Carnevali


Io e Caino