Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Piceno d'Autore cresce: coinvolge Ascoli e si presenta al Salone del Libro di Torino

San Benedetto del Tronto | La terza edizione del festival letterario dell'Adriatico, che l'11 maggio troverà spazio nell'importante rassegna internazionale, si snoderà tra San Benedetto e il capoluogo di provincia. Sorge: "Ulteriore stimolo alla creazione del Brand Piceno"

di Alessandra Partemi

Piceno d'Autore 2012 (La presentazione della rassegna)

Il festival letterario dell'Adriatico, la rassegna dedicata alla scrittura e all'editoria locale, nata tre anni fa per volontà dell'associazione I luoghi della scrittura, si amplia e per la sua terza edizione trova spazio anche ad Ascoli; "una scelta - commenta Margherita Sorge, assessore alla Cultura - che inaugura il coinvolgimento progressivo di ulteriori comuni della Provincia e contribuisce a dare concretezza al Brand Piceno".

Proprio ad Ascoli, il 15 giugno, si terrà il primo dei due convegni che, da quest'anno, andranno ad affiancare i tradizionali eventi di Piceno d'Autore: scrittori, critici ed editori prenderanno parte a Venerdì Nero, in un confronto sul genere noir; l'evento si terrà nella Sala degli Specchi di Confindustria. Il secondo convegno, in programma per il giorno successivo a San Benedetto in sala consiliare, tratterà i diversi aspetti del mondo editoriale, dalla scrittura, alla distribuzione, passando per la traduzione e l'editing.

Di nuovo in sala consiliare, domenica 17 giugno, verrà reso omaggio alla casa editrice Einaudi in occasione del centenario della nascita del suo fondatore Giulio Einaudi: Italo Moscati coordinerà la lectio magistralis tenuta da Ernesto Franco, direttore generale della casa editrice torinese.

A fianco alle novità introdotte, ampio spazio verrà concesso ai consueti incontri con gli autori che si snoderanno durante le nove giornate della rassegna, dal 9 al 17 giugno: Giancarlo Trapanese, Alex Collina, Cinzia Carboni, Fabio Tardini, Renato Minore, Cristina Luciani, Riikka Pulkkinen, Marco Malvaldi, Roberto Costantini e Maurizio De Giovanni presenteranno le loro ultime opere tra rotonda Giorgini, sala consiliare e sede Confindustria di Ascoli. Gli incontri saranno intervallati da eventi legati a temi specifici: per domenica 10 giugno è previsto uno spazio dedicato ai mestieri artigiani connessi alla scrittura; una passeggiata a tappe nella storia di San Benedetto attraverso gli scritti di Bice Piacentini è in programma per l'11; mercoledì 13, Gino Troli coordinerà un incontro tra autori incentrato sull'uso della lingua; tornerà infine l'appuntamento con Fàvolà, l'evento dedicato ai più piccoli che prevede laboratori e letture animate.

Il festival troverà spazio ancha al Salone Internazionale del Libro di Torino. "L'11 maggio - spiegano Cinzia Carboni e Mimmo Minuto de "I luoghi della scrittura" - il festival sarà ospitato dallo stand delle Marche e l'appuntamento verrà trasmesso in diretta via web-tv". Sarà un'opportunità per promuovere il patrimonio culturale e intellettuale locale che il festival dell'Adriatico aggrega e che da quest'anno, grazie al supporto finanziario della commissione cultura di Confindustria, del Circolo Nautico Sambendettese e del Bacino Imbrifero Montano si fa più ambizioso e progettuale configurando una sinergia con il turismo e creando prospettive di lavoro e di rilancio per il territorio.

06/05/2012





        
  



3+4=

Altri articoli di...

San Benedetto

24/08/2016
14^ Festa del Parco Eleonora, nel segno del sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto (segue)
24/08/2016
Un Fondo di Solidarietà della Città di San Benedetto per le popolazioni colpite dal Sisma (segue)
24/08/2016
La curva Nord "Massimo Cioffi"e "Noi Samb" insieme per aiutare le zone terremotate. (segue)
24/08/2016
Emergenza terremoto, a Grottammare allestiti due punti di raccolta (segue)
24/08/2016
Il libro “Rischio Suicidario” di Callipo e Baiocchi, al Circolo Nautico Sambenedettese (segue)
24/08/2016
Annullato il Campo Scuola “Anch’io sono la Protezione Civile” (segue)
24/08/2016
Terremoto: San Benedetto sospende la programmazione di eventi ed iniziative pubbliche (segue)
24/08/2016
Grottammare: lavori alla Scuola Speranza, 10 classi in via di trasferimento (segue)

Cultura e Spettacolo

24/08/2016
14^ Festa del Parco Eleonora, nel segno del sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto (segue)
24/08/2016
Il libro “Rischio Suicidario” di Callipo e Baiocchi, al Circolo Nautico Sambenedettese (segue)
23/08/2016
“Italia/Nepal, ricostruzione per una pedagogia della condivisione” (segue)
23/08/2016
Michelle De Berardinis alle prefinali nazionali di Miss Grand Prix 2016 (segue)
23/08/2016
Donne Sambenedettesi di Isa Tassi Marinangeli alla Palazzina Azzurra (segue)
23/08/2016
“Intorno a Medea”, il grande teatro al Paese Alto (segue)
23/08/2016
Rinviato al 10 settembre l'incontro culturale con la Bruzzone (segue)
22/08/2016
“Il lato oscuro dei social media” della Bruzzone, al Paese Alto di San Benedetto (segue)

Castelbellino night jazz

Una serata con il grande jazz

Andrea Carnevali

IL VALORE DELLA FIABA POPOLARE

I bambini son più convinti degli adulti dell'importanza delle fiabe popolari. Essere adulti,infatti,significa spesso,essere adulterati da spiegazioni razionali e sottovalutare gli aspetti infantili che si ritrovano nelle fiabe.

Antonio De Signoribus


Io e Caino