Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

A maggio doppio appuntamento con la "Stagione dei Concerti"

San Benedetto del Tronto | Dalla collaborazione tra istituto musicale "Vivaldi" e associazione "Schubert" il 5 e il 26 maggio tre musicisti locali eseguiranno brani di Mozart, Mendelsson, Brahms e Bartok. Gli eventi musicali si terranno al teatro Concordia.

Stagione Concerti 2012: la presentazione degli appuntamenti di maggio

Due gli appuntamenti del cartellone della Stagione dei Concerti 2012 in programma al teatro Concordia per il mese di maggio. "Un evento inedito per San Benedetto riuscito grazie alla sinergia tra istituto musicale "Antonio Vivaldi" e associazione musicale "Franz Schubert." ha precisato l'assessore alla Cultura, Margherita Sorge.

Sono tre gli artisti cresciuti musicalmente in zona che nelle due serate in programma eseguiranno alcuni tra i brani dei maggiori compositori europei: sabato 5 a partire dalle 21 e 30 il flautista Gianpaolo Corradetti, membro di diverse orchestre locali e docente in due istituti musicali abruzzesi, interpreterà il Concerto per flauto e orchestra Kv 314 in Re maggiore di Mozart; a seguire il pianista ventunenne Umberto Jacopo Laureti, recentemente ammesso alla Royal Academy of Music di Londra, eseguirà il Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 op. 40 in Re minore di Mendelssohn. Dirigerà l'orchestra "Antonio Vivaldi" il maestro Benedetto Guidotti, fondatore dell'associazione "Franz Schubert" e docente titolare presso il conservatorio di Fermo.

Protagonista della serata del 26 maggio, di nuovo al teatro Concordia alle 21 e 30, sarà Dino Rutolo, titolare della cattedra di clarinetto presso la Scuola Media ad indirizzo musicale "Cavalieri" di Milano; il musicista eseguirà le Danze unghresesi n. 1 e 5 in Sol minore di Brahms, le Danze popolari rumene di Bartok e il Concerto per clarinetto e orchestra Kv 622 in La maggiore di Mozart; il maestro Guidotti dirigerà l'orchestra.

Gli eventi musicali sono patrocinati dalla Regione Marche, dalla Provincia di Ascoli Piceno e dal Comune di San Benedetto; i biglietti, in prevendita presso l'istituto "A. Vivaldi", in via Giovanni XXIII, 54, avranno un costo di 5 euro; il ticket ridotto riservato agli under 18 sarà di 3 euro mentre l'ingresso agli spettacoli sarà gratuito per gli ultrasessantacinquenni.

03/05/2012





        
  



5+5=

Altri articoli di...

San Benedetto

24/06/2016
Stelle d'Oriente, alla Palazzina Azzurra la sfilata di moda degli allievi di Daniela Giobbi (segue)
24/06/2016
Celebrazione della Giornata Mondiale Onu dei Lavoratori Marittimi (segue)
24/06/2016
Le Eccellenze del Liceo Rosetti (segue)
24/06/2016
Grande successo per la sesta edizione del “Trofeo Internazionale di Surfcasting Catch & Release” (segue)
24/06/2016
Il Porto 85 Polisportiva organizza la prima edizione del Miglio Marino a nuoto (segue)
24/06/2016
Costruire – Centro Studi e Formazione e Botteghe di Mestiere, un legame sempre più stretto (segue)
23/06/2016
Qualità Ospitalità Italiana: attestati alle strutture picene (segue)
23/06/2016
Sbarca a San Benedetto il progetto Photowalk (segue)

Cultura e Spettacolo

25/06/2016
Le pajarole di Acquaviva Picena: prodotto artigianale e patrimonio culturale (segue)
24/06/2016
Stelle d'Oriente, alla Palazzina Azzurra la sfilata di moda degli allievi di Daniela Giobbi (segue)
23/06/2016
2° Vintage Village - "Un Borgo in Festa" (segue)
23/06/2016
San Benedetto del Tronto, al via la XVI edizione di “Scrittori sotto le stelle" (segue)
22/06/2016
Il Paese Alto di Grottammare si impregna d’arte e di colori, con “Logge d’Autore” ... (segue)
21/06/2016
Bilancio entusiasmante per la terza edizione "Pellegrini nel Cyberspazio" (segue)
21/06/2016
Cena con prodotti a km zero al Ristorante Zenobi (segue)
21/06/2016
Dal 21 al 26 giugno 17ª Festa della Birra, Salsicce e Arrosticini (segue)

Castelbellino night jazz

Una serata con il grande jazz

Andrea Carnevali

IL VALORE DELLA FIABA POPOLARE

I bambini son più convinti degli adulti dell'importanza delle fiabe popolari. Essere adulti,infatti,significa spesso,essere adulterati da spiegazioni razionali e sottovalutare gli aspetti infantili che si ritrovano nelle fiabe.

Antonio De Signoribus