Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Marche: l’agricoltura in una regione - tradizioni, problematiche, opportunità

Fermo | I valori della ruralità, i prodotti tipici, i mercati locali, la qualità, il rispetto dei principi di sostenibilità, le sofisticazioni alimentari. Sono questi i principali temi trattati nel convegno.

Manifesto convegno

Organizzato dalla sezione fermana Italia Nostra, in collaborazione con la Direzione regionale dell'ARPAM, a Capodarco di Fermo nella mattinata di sabato 15 maggio. L'incontro, rivolto agli addetti del settore, agli amministratori e a semplici
cittadini, partendo dalla storia e dalla tradizione agricola della regione, nasce con lo scopo di evidenziare esigenze e problematiche, ma anche nuove opportunità, nella consapevolezza delle potenzialità di un territorio, che può divenire sempre più protagonista nel panorama nazionale.

Con il recupero del ruolo dell'agricoltura si pone anche un freno al preoccupante e
inutile consumo di suolo nella Regione. L'apertura dei lavori alle ore 9, con la registrazione dei partecipanti. Il saluto delle autorità avrà inizio alle ore 9,30, moderatore il presidente di Italia Nostra Elvezio Serena.

Interverranno Saturnino Di Ruscio, Sindaco di Fermo, Fabrizio Cesetti, Presidente della Provincia di Fermo, Paolo Petrini, Assessore all'Agricoltura della Regione Marche, Benedetto Ricci, Comandante provinciale Corpo Forestale dello Stato di Ascoli Piceno e Fermo.

Seguiranno poi, alle ore 10,00, le interessanti relazioni. Mauro Tiberi, Osservatorio regionale Suoli - Servizio Agricoltura Regione Marche: "Suoli e Terre radici della vita e della valorizzazione dei prodotti agricoli"; Emilio Romagnoli, Responsabile ASSAM per la divulgazione: "La biodiversità agraria nelle Marche"; Massimo Marcaccio, Presidente Parco Nazionale dei Monti Sibillini: "Il modello agricolo della montagna"; Ugo Pazzi, Agronomo, direttivo regionale Slow Food Marche: "Slow Food e i mercati locali ".

Alle ore 11 pausa caffè e visita al Polittico di Vittore Crivelli nella Chiesa di S. Maria di Capodarco. Alle ore 11,30 prosecuzione dei lavori, moderatore Gisberto Paoloni, direttore generale ARPAM. Paolo Mazzoni, Presidente Interprovinciale COLDIRETTI Ascoli-Fermo: "Per una filiera agricola tutta italiana"; Carlo Carletti, dirigente CIA Marche: "Le antiche varietà e razze tra recupero delle tradizioni e sviluppo del settore"; Ernesto Corradetti, Dipartimento Provinciale ARPAM di Ascoli Piceno - Benedetto Ricci / Gianluca Baiocchi, Corpo Forestale dello Stato di Ascoli Piceno: "Contaminazione da fitofarmaci dei prodotti dell'alveare; miele, cera e propoli. Aspetti analitici e di indagine"; Angelo Serri, Direttore "Tipicità": "Agricoltura ed identità del territorio: una promozione integrata per il prodotto Marche".

Alle ore 12,30 è prevista una discussione con interventi del pubblico e alle ore 13 le conclusioni a cura di Guglielmo Massucci, Assessore all'Agricoltura della Provincia di Fermo, che chiuderà i lavori alle ore 13,30. Il Convegno, patrocinato dalla Regione Marche, dalla Provincia di Fermo, dal Comune di Fermo e dal Corpo Forestale dello Stato, è realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.

La partecipazione è libera e gratuita, l'iscrizione è consigliata ai recapiti fax-mail di Italia Nostra. A richiesta, e per una frequenza di almeno tre ore, si rilascia l'Attestato di partecipazione.

13/05/2010





        
  



1+1=
Programma convegno

Altri articoli di...

Economia e Lavoro

21/05/2011
Federalismo fiscale tra realtà ed opportunità Interessante dibattito presso la Sala dei Ritratti (segue)
13/05/2011
“Quando il credito è donna”: un convegno di Donne Impresa per aiutare le imprese al femminile (segue)
05/05/2011
“Economia 2011: il posizionamento e le tendenze evolutive del sistema territoriale fermano”. (segue)
01/05/2011
6 Maggio, giornata dell'economia (segue)
01/05/2011
Restyling in corso nella zona industriale di Villa Luciani (segue)
28/04/2011
Delegazione fermana di Confartigianato alla convention nazionale dell’associazione (segue)
24/04/2011
L'onorevole Remigio Ceroni auspica la chiusura del Gal (segue)
18/04/2011
Obiettivo: Internazionalizzazione. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji