Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Rosini ricorre in cassazione

San Benedetto del Tronto | Notificata oggi la sentenza della Corte d'Appello di Ancona. Giudici Pietro c/ Vincenzo Rosini.

di Dr. Vincenzo Rosini*

Fermo restando il rispetto per le decisioni della Magistratura, ho intenzione di dare corso, ricorrendo in Cassazione, alla vicenda che riguarda l'incompatibilità dei Consiglieri comunali, perché si tratta di una questione di principio che trascende il caso in oggetto. Riguarda una molteplicità di situazioni simili esistenti nelle nostre amministrazioni, sia nei governi di centrodestra, che in quelli di centrosinistra. Riguarda una molteplicità di situazioni di incompatibilità e di conflitto d'interessi esistenti nel nostro tessuto sociale e produttivo (i.e. il caso Parmalat).

Ritengo che non è eticamente corretto che un Consigliere comunale eletto per curare degli interessi dei cittadini vada a ricoprire incarichi di gestione negli enti e/o società partecipate dal Comune poiché in tal modo, oltre a svilire la sua carica (che diventa soltanto un trampolino di lancio verso altri incarichi) viene distolto dal compito più impegnativo di controllo e di indirizzo dell'attività politico-amministrativa dell'ente locale di appartenenza.

In particolare ritengo che la sentenza della Corte d'Appello non sia convincente laddove afferma che il Comune di San Benedetto del Tronto, attraverso il Sindaco o un suo delegato, non eserciti un'ingerenza diretta sul funzionamento dell'ATO o non eserciti un controllo idoneo ad incidere sul processo formativo della volontà di quest'ultimo, tenuto anche conto della non irrilevante quota di partecipazione del Comune nell'assemblea consortile (circa 10%) e tenuto conto di sentenze della Cassazione in cui la compartecipazione di solo il 3% è stato ritenuto rilevante ai fini di un giudizio di incompatibilità.

*Coordinatore Provinciale Lega Nord

24/02/2004





        
  



2+4=

Altri articoli di...

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji