Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

"Cittadinanzattiva" sui dati dell'inflazione

| ROMA - Il 2003 è stato un anno atroce per i consumatori colpiti da spese per la casa e gli alimenti.

"Un anno durissimo specie per i milioni di italiani che già si trovano sulla soglia della povertà. A confermarlo sono le stesse cifre Istat: tra novembre 2003 e nov. 2002, l'aumento degli alimentari è stato del 4,1% mentre l'aumento della media degli indici relativi a 'abitazione acqua elettricità e combustibili' è stato del 3.2%, contro lo 0.2% dei due anni precedenti". Questo il commento del vice segretario generale di Cittadinanzattiva, Giustino Trincia, in merito agli odierni dati sull'inflazione a novembre.

"L'inflazione non è uguale per tutti e il mercato non garantisce di per sé la salvaguardia dei redditi. Serve un intervento politico" conclude Trincia, "in grado di assicurare la tutela dei diritti dei consumatori davanti alla corsa impazzita dei prezzi dei prodotti e dei servizi essenziali". Per maggiori informazione contattare Cittadinanzattiva onlus – Ufficio stampa nazionale, Alessandro Cossu, responsabile: 06.36718302 – 3483347608, Aurora Avenoso, senior account: 0636718408 – 3333334263, Mariano Votta, addetto stampa politiche dei consumatori: 0636718351 – 3398927455. www.cittadinanzattiva.it .

15/12/2003





        
  



2+1=

Altri articoli di...

Economia e Lavoro

08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)
30/11/2019
Riasfaltato la zona del Molo Sud (segue)
26/11/2019
Progetto europeo BE YOUR BOSS! (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
20/10/2019
VERSO DUBAI EXPO 2020 (segue)
10/08/2019
SMARTEAM, Capofila Progetto Europeo ERASMUS PLUS (segue)
28/07/2019
Gate-away.com: uno straordinario esempio di imprenditoria di successo (segue)
29/05/2019
Foodiestrip e Associazione Albergatori "Riviera Delle Palme" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji