Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Una ricetta semplice ma efficace per migliorare la vita

| Effettuare 45 minuti di attività fisica moderata 5 giorni a settimana, senza apportare modifiche alla dieta abitualmente seguita, porta ad una diminuzione della quantità di grasso totale.

di Agnese Mango*

Recenti studi hanno dimostrato che compiere un regolare esercizio fisico, come ad esempio una camminata a passo svelto, sia in grado di ridurre la quantità di grasso addominale, e di conseguenza sia in grado di ridurre il rischio di malattie cardiache , diabete, infarto ed alcuni tipi di cancro.

In un articolo riportato sul " Journal of the American Medical Association"  viene sottolineato, sulla scorta di dati ben precisi, il pericolo rappresentato dall'accumulo del cosiddetto grasso intraviscerale e i benefici di una moderata attività fisica sulla salute. Un eccessiva quantità di grasso addominale influenza sensibilmente la quantità di colesterolo e di insulina ed è spesso associata all'aumento del rischio di diabete, pressione alta e malattie cardiovascolari.

Uno studio condotto  presso il  "Fred Hutchinson Cancer Research Center" di Seattle su un campione di 173 donne in età compresa tra i 50 e i 75 anni, ha dimostrato come, effettuare 45 minuti di attività fisica moderata 5 giorni a settimana, senza apportare modifiche alla dieta abitualmente seguita, porti ad una diminuzione della quantità di grasso totale ed addominale nei soggetti esaminati.

Si tratta di una notizia confortante soprattutto per tutti coloro che, per varie ragioni, conducono una vita sedentaria ed hanno poco tempo da dedicare a loro stessi; per trarre simili benefici è infatti sufficiente, a detta dei curatori del suddetto studio,  camminare a passo svelto- come se ci si affrettasse per non perdere l'autobus- per 45 minuti al giorno, per 5 giorni alla settimana.

L'esercizio dovrebbe essere abbastanza intenso tale da far avvertire al soggetto l'accellerazione del battito cardiaco, consentendogli tuttavia di sostenere una conversazione. Si tratta di un'attività poco impegnativa e a costo zero per l' individuo e per la collettività che assicura vantaggi per la salute senza presentare alcuna controindicazione.

* Dirigente ASL 12

13/04/2003





        
  



2+2=

Altri articoli di...

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji